zucca

28

ott

Autunno a Villa Nante

L’arancio delle zucche é il colore dell’autunno a Villa Nante B&B. O forse lo é ancora di più il giallo vivo delle foglie del ginko biloba, con la loro forma strana ed unica, che mi affascina da tempo, da quando mi fermavo sulla riva del Lago d’Orta ad ammirare un bellissimo esemplare di questa pianta, raccogliendo gli orribili semi puzzolenti per avere anche nel mio giardino un esemplare di ginko.Ma certamente il colore dell’autunno é quello delle foglie del castagno, che si attardano sui rami della pianta, aspettando che tutti i ricci e i marroni siano caduti e la mano dell’uomo li abbia raccolti per gustarli e conservarli. Ci sono state caldarroste, castagne ballotte consumate a colazione come alimento superenergetico, marmellata con le bacche di vaniglia o con il cioccolato, e ora le ultime castagne se ne stanno al sole sul terrazzo a seccare piano piano, per conservarsi a lungo durante l’inverno. E Marco ha provveduto a formare con le foglie secche del castagno una calda e morbida coperta per il recinto delle tartarughe di terra, che ormai da oltre un mese si sono accomiatate scavando chissà dove una buca per l’inverno. Ed é colore dell’autunno anche il caldo giallo della Forsythia, che sembra quasi un anticipo dell’esplosione di colore che ci regalerà a primavera, coi magnifici fiori gialli, tra i primi a comparire, sui rami ancora nudi dopo l’inverno.Ed é autunno anche con il rosso delle belle foglie dell’acero, una pianta cui sono particolarmente affezionata, perché messa a dimora da mio papà tanti anni fa.Ma l’arancio delle zucche supera tutti i colori nella tavolozza dell’autunno, forse perché si sentono particolarmente protagoniste e primedonne grazie alla festa di Halloween. Ma per noi sono soprattutto vellutata di zucca, marmellata con le arance amare, zucca al forno con formaggio e speck, o semplice purè di zucca. Evviva i colori dell’autunno!

Di admin|ambiente, autunno, colore, natura, zucca|0 comment

I commenti sono chiusi.